Comune di Prevalle
Provincia di Brescia
Orari SUE
Martedì
10.00 - 12.30-
Mercoledì
10.00 - 12.3017.00 - 18.30
Venerdì
10.00 - 12.30-
Riferimenti Ente
Comune di Prevalle
Via Morani, 11
25080 - Prevalle (BS)
Telefono
030.603142 INT. 8
030.7282068
Fax
030.6801272
Notizie
01/08/2019
LEGGE 55/2019

 

AVVISO

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 

 

ENTRA IN VIGORE LA LEGGE 55/2019

 

SBLOCCA CANTIERI

(Principali novità e indicazioni operative per i comuni in zona sismica 2)

 

Per gli interventi di "Minore rilevanza" e "Privi di rilevanza" nei riguardi della pubblica incolumità, di cui al comma 1 lettere b) e c), articolo 94 bis del D.P.R. 380/2001, che ricadono nei comuni in Zona Sismica 2 (Comune di Prevalle), è prevista la

 

 

COMUNICAZIONE DI DEPOSITO

in sostituzione dell’Autorizzazione Sismica

 


Per tali casi, in attesa dell'aggiornamento del procedimento Sismica sul portale regionale MUTA (con il quale il portale del Comune di Prevalle è interoperabile), è necessario seguire la seguente procedura:

1.        Effettuare l'istanza di autorizzazione come di consueto sullo SUE accedendovi dal sito istituzionale del Comune di Prevalle e caricare la pratica sismica con i relativi allegati;

2.               Prima di effettuare l’invio caricare, come allegato libero in aggiunta alla documentazione di progetto, la "DICHIARAZIONE DI ESCLUSIONE INTERVENTO STRUTTURALE DALLA PROCEDURA DI ISTANZA SISMICA" (modulo scaricabile QUI) per consentire l’immediata identificazione come comunicazione di deposito.

Si Precisa

che per la Lombardia dove non sussistono comuni con PGA di base su suolo rigido superiore a 0.20g, l’Autorizzazione Sismica è necessaria SOLO per le opere relative ad interventi “Rilevanti” nei riguardi della pubblica incolumità di cui al punto 2 e 3 del comma 1 lettera a) dell’articolo 94 bis del D.P.R. 380/2001, più precisamente per gli interventi:

  • di tipologia inusuale o richiedenti speciali calcolazioni (comma 1 lettera a2 art.94 bis),
  • strategici o che assumono rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso (comma 1 lett.a3 art. 94 bis).

Per individuare gli interventi relativi ad edifici di interesse strategico e alle opere infrastrutturali (di cui al comma 1 lett.a3 - art. 94 bis), valgono gli elenchi tipologici vigenti ovvero la D.d.u.o. n. 7237 del 22/05/2019 di livello regionale e del DPCM 3685 del 21/10/2003.

 

 


17/02/2017
AVVISO

Si avvisano i Tecnici progettisti che a partire dal 17 Febbraio 2017 Le istanze presentate saranno inoltrate dal Portale alla PEC del protocollo.
Il numero di protocollo delle pratiche edilizie verrà attribuito in forma automatica e verrà comunicato al tecnico progettista tramite mail. A seguito della nuova configurazione nella presentazione della pratica su “CPortal” sarà necessario sottoscrivere la firma digitale del tecnico anche sul titolo abilitativo oggetto di presentazione, nonché  il caricamento dello stesso sul portale, si ricorda che sono solo amessi i file con le seguenti estensioni .pdf e .pdf.p7m. Inoltre sarà obbligatorio caricare i seguenti documenti: procura speciale, d
ichiarazione marca da bollo, copia versamento diritti di segreteria e gli elaborati grafici (con nomi di file semplici es: tav_1_planimetria, correttamente orientati e la dimensione del disegno dovrà essere la medesima del file pdf senza aree bianche a lato). Dovrà essere consegnata all'Ufficio Tecnico una copia completa in formato cartaceo (copia di cortesia).

Per chiarimenti o maggiori informazioni potete contattare l’Ufficio Tecnico Comunale al numero: 030-7282068 o all'indirizzo email: sue@comune.prevalle.bs.it 


01/01/2017
AGGIORNAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE ANNO 2017

In data 29/12/2017 con determina dirigenziale n. 27 è stato aggiornato, ai sensi dell’art. 16, comma 9, del DPR 380/2001 e art. 48 commi 1 e 2 della L.R. 12/2005, il costo di costruzione degli edifici residenziali per l’anno 2017.

L'importo, aggiornato in € 406,05 al metro quadrato, sarà applicato relativamente ai titoli edilizi abilitativi a decorrere dal 1 gennaio 2017.

Lo Sportello Unico SUE e SUAP
Sportello SUE

Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Edilizie

3) Consultazione Pratiche Edilizie

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUAP

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, terziarie e commerciali (SUAP) è l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, non chè cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010. (art. 2, comma 1, D.P.R. 160/2010)

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Commerciali

3) Consultazione Pratiche Commerciali

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUE

Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Edilizie

3) Consultazione Pratiche Edilizie

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUAP

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, terziarie e commerciali (SUAP) è l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, non chè cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010. (art. 2, comma 1, D.P.R. 160/2010)

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Commerciali

3) Consultazione Pratiche Commerciali

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica